FAQ

F Qual è la finalità del corso? Il corso ha un approccio etico ed ecologico all’alimentazione. Per questo motivo l’educazione alimentare è stata legata all’educazione ambientale. Il nostro motto è: “Se fa male all’ambiente fa male a me”. L’educatore alimentare è un informatore, un maestro, un consulente e un facilitatore e viene formato per indirizzare e consigliare i clienti verso uno stile di vita sano ed ecosostenibile. Il corso non forma pseudomedici e non si occupa di cure o programmi dimagranti, nel rispetto delle altre professioni che vengono esercitate previo conseguimento di laurea, specializzazione, abilitazione e iscrizione al relativo ordine professionale.


È necessaria una conoscenza a livello universitario di chimica e biochimica? No, ma è importante conoscere gli argomenti di base a livello scolastico. Chi volesse approfondire le proprie conoscenze in materia può frequentare il singolo corso di chimica/biochimica presso l’accademia delle arti erboristiche prenotandosi sul sito www.accademiadelleartierboristiche.com.

Qual è il titolo di accesso al corso? C’è bisogno di una laurea specifica? Il corso è aperto a tutte le persone interessate. si può accedere col diploma di scuola media superiore.

Chi ha già ottenuto il certificato di frequenza del primo corso per educatore alimentare può frequentare i moduli integrativi aggiunti per l’anno 2016/2017?

Cosa è cambiato rispetto al primo corso per educatore alimentare? Da ottobre 2016 il corso verrà offerto in due versioni (blended e fad) per un totale di 300 ore. Chi opta per il corso comletamente online potrà iscriversi anche nel corso dell’anno.

Cosa si intende per tutoraggio personalizzato? Chi opta per la formazione a distanza avrà un tutor a disposizione per tutta la durata del corso fino all’esame finale. Il tutor potrà essere contattato esclusivamente via email e risponderà entro 2gg. lavorativi a dubbi, domande, richieste di chiarimento su contenuti del materiale didattico, verifiche, esercitazioni, etc. Il tutor valuterà le esercitazioni inviando correzioni ragionate corredate da spiegazioni

Quale delle due opzioni (blended o fad) è preferibile? Dipende dal tempo a disposizione e dal metodo di studio personale. Il corso in presenza offre il vantaggio dell’interazione personale, quello a distanza offre il vantaggio di non dover frequentare riducendo tempi e costi per i trasporti e lasciando ampia libertà allo studente di organizzare lo studio secondo le proprie possibilità.

Cosa comprende la quota di partecipazione? Nella quota di partecipazione sono compresi per il corso a distanza:

– 20 ore di didattica in presenza (obbligatorie solo per la versione blended)

– servizi di segreteria (richiesta e inoltro informazioni e avvisi via email)

– tutoraggio personalizzato del direttore didattico via email e/o telefonicamente (le fasce orarie di reperibilità saranno concordate successivamente con i singoli studenti)

– materiale didattico in formato elettronico (slide, ebooks, relazioni in formato pdf) corrispondente a 280 ore di studio individuale

– codice deontologico da sottoscrivere relativo alla professione di educatore alimentare nel rispetto della normativa italiana

– esercitazioni con relative correzioni

– partecipazione all’esame finale senza versare quote ulteriori

– rilascio dell’attestato di frequenza in formato elettronico (non saranno rilasciati attestati in formato cartaceo nel rispetto della normativa relativa alla dematerializzazione degli atti amministrativi della PA risalente al 2009 e a cui ci siamo volontariamente uniformati sia per una questione di semplificazione che soprattutto di ecosostenibilità)

N.B.: Nella quota di partecipazione non sono comprese la partecipazione a lezioni, escursioni, eventi e seminari non inseriti nel programma e la distribuzione di libri in formato cartaceo. L’acquisto di testi in formato cartaceo, qualora facciano parte della bibliografia indicata dai singoli docenti, non è obbligatorio e risponde pertanto solo ad una necessità di approfondimento personale.

Commenti chiusi